lunedì 9 maggio 2011

L'oligopolio non fa bene al calcio

Con le vittorie nel weekend contro Chelsea (2-1) e nel derby con l’Espanyol (2-0), Manchester United e Barcellona si aggiudicano di fatto Premier e Liga, confermando il trend degli ultimi anni, secondo il quale chi va in finale in Champions vince anche in casa.

Oramai si viaggia a colpi di doppiette e triplette. È il caso dell’Inter della scorsa stagione, del triplete del Barcellona dell’anno prima e della doppietta del Manchester di quella prima ancora.

Tendenza che sarebbe stata confermata anche in caso di risultato invertito in Europa (spesso le finali si vincono per gli episodi), perché quest’anno chiunque vinca fa doppietta, lo scorso anno a Madrid arrivarono Inter e Bayern con la doppietta domestica già in tasca e lo stesso accadde a Roma nel 2009 quando il Barça conquistò il triplete contro il ManU già campione inglese e di Coppa di Lega. Nel 2008 non poté esserci una sfida tra vincenti del proprio campionato soltanto perché si incontrarono ManU e Chelsea, che comunque conclusero prime e seconde in Premier.

È soltanto un dato statistico? Non credo. Mi sembra piuttosto una radicalizzazione del potere sportivo in pochissime mani, che tendono ad arraffare tutto. Non fa di certo bene allo sport, ma senza adeguati correttivi (tetti degli ingaggi, spalmatura più equa dei diritti televisivi, revisione delle norme finanziarie e di equità fiscale) non c’è alternativa.

Finché la tendenza si incancrenirà e dai duopoli nazionali dei maggiori campionati europei (e in Italia il rischio è ancora più alto, come si è accorto Mario Sconcerti sul Corriere di oggi, perché ristretto al derby di una sola città), si giungerà a uno strettissimo oligopolio della Champions, che è già in atto ma che rischia di restringersi a tre o quattro squadre al massimo. E, allora, sarà ben difficile trovarci delle italiane.

9 commenti:

  1. non sono tanto d'accordo con sconcerti. in italia almeno il campionato è stato abbastanza combattuto. non spettacolare, ma combattuto fino almeno a 5-6 giornate dalla fine. poi magari nei prossimi anni torna sù la juve (prima o poi succederà). vai a vedere in spagna, dove sono 3 anni che le prime due danno 30 punti alla terza: quello sì che ormai è un torneo-fantoccio.

    RispondiElimina
  2. @ Stenti : Moggi lo scrisse nel 2006. Sconcerti ci ha messo 5 anni ad accorgersene...

    RispondiElimina
  3. Lex Luthor per Stenti10 maggio 2011 09:06

    Che tu sappia, è vero o non è vero che Andrea Agnelli se li è ritrovato Marotta e Del Neri e non li ha scelti lui?

    RispondiElimina
  4. Lex Luthor per Stenti10 maggio 2011 12:53

    Chiedevo solo....perchè ho anche sentito quello (che se li è ritrovati e non che li ha scelti). Senti caro Stenti (e scusa il gioco di parole)....su A-Team ti reclamano tutti...vieni a fare uno scherzone di fine Maggio e a dire che hai avuto notizie certe che Mancini verrà alla Juve e tutto il resto è stato un depistaggio :-))))))) ....pittusto, scherzi a parte, ho sentito le parole di Marotta ieri sera.....ma 17 giocatori chi li ha comprati? Io, Stenti, o lui?....

    RispondiElimina
  5. Marotta l'ha scelto john Elkann, lo volevano gia' nel 2009 prima che arrivasse AA; per quanto riguarda Delneri io ho sempre saputo che Marotta non voleva fare ulteriori sgarbi a Garrone dopo Paratici e che l'abbia scelto direttamente Agnelli l'allenatore. Ora da quel che leggo Agnelli e Paratici spingono per Mazzarri mentre Marotta vorrebbe gl'impossibili tipo Spalletti...

    RispondiElimina
  6. Lex Luthor per Tyler10 maggio 2011 13:19

    Tyler, di che parliamo? Di vincenti? Spalletti ha vinto due coppe-Mancini (coppa Italia) 1 campionato russo e in Europa League col suo Zenit si è fatto buttare fuori dal Twente....dai.....Se parliamo di vincenti io intendo : Capello, Hiddink, Guardiola, Mourinho, Wenger, Lippi, Van Gaal, Boas (anche se per me è sopravvalutato, per ora). Spalletti, Mazzarri, Mancini.....lasciamo stare.....sempre pronto a chiedere venia se mi smentiscono.....ma dubito che mi smentiranno....Che colpa ha Del Neri se la squadra prende due gol in un minuto?...Per carità, io non faccio la strenua difesa del mister ma anche la dirigenza ha le sue colpe (chi li ha comprati 17 giocatori?)....Siamo onesti : nè Mazzarri nè Spalletti nè uno dei top avrebbe fatto molto di più con questa rosa....non stiamo parlando del Real, del Manchester Utd nè del Barcellona....parliamo di QUESTA Juve.....

    RispondiElimina
  7. Lex non E' AMMISSIBILE che questa squadra tutto l'anno abbia giocato con le piccole come alla seconda in casa Juve Samp 3-3. Secondo te non e' colpa dell'allenatore? ma per favore, i limiti c'erano pero' questa squadra e' prima negli scontri con le prime sette...vuol dire che una base non c'è? Per me si, non ci sono campioni ma discrete basi su cui immetterli. E' l'allenatore che non vale, se non e' capace di mettere le pezze. Sembra che Quagliarella sia un fenomeno, e soprattutto va a sbagliare tutti i giocatori per il suo modulo l'unico che conosce, ma per favore ancora a difenderlo state. La societa' ha le sue colpe, ma io avrei cambiato delneri pure se fosse arrivato quarto, poi prendete chi vi pare ma mandatelo via.

    RispondiElimina
  8. Villas Boas? Francamente, fatico a farmi un'opinione: la sua brevissima carriera brilla di luce altrui. E dei cloni diffido, da quando si vendeva Maifredi come il nuovo Sacchi. Di Mourinho ce n'è uno (per fortuna), come c'è stato un solo Rocco. Questo Boas deve ancora dimostrare tutto: vincere in Portogallo è più facile che vincere la nostra B.

    RispondiElimina