giovedì 17 marzo 2011

Auguri, italiani!

Dalla Nazionale più bella (anche più di quella del 1982, neanche da paragonare con quella del 2006).



E dall'inno più toccante che mi sia mai capitato di ascoltare in uno stadio.