venerdì 29 aprile 2011

Dalla Triade al Quadrino


Il count-down sembra partito. Quello che porterà all’inaugurazione del nuovo stadio e, con esso, alla dipartita dell’amministratore delegato bianconero, Jean Claude Blanc. Già circolano indiscrezioni sul nuovo nome: Umberto Quadrino.

Sarebbe una sorta di contrappasso. Quadrino, fino a qualche giorno fa amministratore delegato di Edison, è stato rimpiazzato in Foro Bonaparte da un francese, Bruno Lescoeur, e sarebbe per lui una bella rivincita scalzare proprio il francese di corso Galileo Ferraris.

Torinese (15 maggio 1946), Quadrino già nel 1976 era assistente di Cesare Romiti. Poi una carriera tutta nell’orbita Fiat: Iveco, Gilardini e, nel 1996, amministratore delegato di New Holland. Nel 2001 passa in Edison e Montedison.

Pur lavorando a Milano, non ha mai abbandonato la casa di Torino. Per lui la Juve sarebbe uno sbocco naturale e per Blanc l’inaugurazione del nuovo Delle Alpi la chiusura di un cerchio aperto cinque anni fa.

31 commenti:

  1. uno capace come romy gai non andava bene? troppo legato alla triade o troppo bravo come manager?

    RispondiElimina
  2. Scusi l'ignoranza sig.Stenti, ma non ce l'abbiamo gia' un AD?? Marotta sotto quale voce figura nell'organigramma della Juventus?? O questo Quadrino è la talpa dell'erede per caso??

    RispondiElimina
  3. Marotta è direttore generale e amministratore delegato dell'area sportiva.

    RispondiElimina
  4. tanto s'è capito che anche l'anno prossimo dovremo far le nozze con i fichi secchi

    RispondiElimina
  5. Lex Luthor per Simone Stenti29 aprile 2011 18:22

    Oggi ho incontrato un amico che tifa Fiorentina, testuali sue parole : "dove volete andare l'anno prossimo con Marotta e DelNeri?"...che gli avrei dovuto rispondere?....

    RispondiElimina
  6. @Lex, non mi pare che i viola stiano volando a Wembley, che dice il tuo amico?

    RispondiElimina
  7. Lex Luthor per Stenti29 aprile 2011 19:37

    Sì ma ci stanno col fiato sul collo!....lui è conscio di quale sia e/o debba essere la posizione della Fiorentina (che non parte mai per vincere lo scudetto)....ma noi siamo la Juve!...o almeno lo eravamo fino al 2006....c'è da piangere....Senti, caro Simone, ma tu lo conosci Quadrino?...dai conoscerai qualcuno nei piani alti della Juve!....dai sponsorizza Didier 2 la vendetta....dai.......eddai!....adesso che se ne va il 47° manager più pagato d'Italia.... :-))))

    RispondiElimina
  8. @Stenti : tu che risposta ti sei dato al fatto che la squadra sponsorizzi Del Neri? P.s.: Tevez e Agüero valgono Milito, se pensiamo di ripartire da uno di loro due per tornare a vincere allora possiamo allungare il progetto al 2025.

    RispondiElimina
  9. Spero tu stia scherzando! Tevez è un fuoriclasse totale e assoluto. Se uno vince campionati in Brasile, Argentina e Inghilterra, vince Champions e Libertadores, vince l'Intercontinentale di con squadre sudamericane ed europee tu riesci ancora a discuterlo? Va' là, sarebbe il segnale che si fa sul serio. Ma tranquillizzati, se viene in Italia è solo per l'Inter.

    RispondiElimina
  10. Chi era quell'utente che disse a Beccantini che Zidane non era un gran giocatore? Io no eh! :)

    RispondiElimina
  11. Lex Luthor per Stenti e Tyler30 aprile 2011 12:22

    @ Stenti : Se fosse un fenomeno non giocherebbe nel City così come Aguero non giocherebbe nell'Atletico. I campionati di Brasile e Argentina neanche li considero....quello che ha vinto in Inghilterra l'ha vinto nel Manchester sponda United (che l'avrebbe vinto anche senza Tevez).
    @ Tyler : in non dissi che Zidane non era un gran giocatore, ma che non era un fenomeno. Se per fenomeno si intende gente del calibro di Platini e Maradona, Zidane è un gradino sotto. Difatti il suo apporto nelle coppe europee si è visto!...soprattutto in Juve-Real 3 a 1 (peccato che lui giocasse nella squadra dei fighetti). Quella Juve gli scudetti li avrebbe vinti pure senza Zidane.

    RispondiElimina
  12. Lex Luthor per Tyler30 aprile 2011 12:32

    Beccantini stravedeva per Sissoko e Amauri. Il primo è un handicappato calcistico, il secondo è quello che si sta dimostrando ora : un giocatore da Parma (12 gol all'anno).

    RispondiElimina
  13. http://tv.libero-news.it/video/100478/_Tornare_nel_mondo_del_calcio__Penso_di_si_.html

    RispondiElimina
  14. Tony Damascelli, editorialista de ‘Il Giornale’, ai microfoni di Radio Sportiva ha parlato delle voci di mercato che vorrebbero un ritorno di Lippi sulla panchina bianconera: “In panchina, credo rimarrà Del Neri perché ha un contratto. Lo stesso Lippi non conosce l’ambiente dirigenziale, perché sono cambiati tutti gli uomini. Lui avrebbe carta bianca, ma sbaglierebbe a tornare in questa società perché adesso è tutto diverso". Tra i possibili successori di Delneri sulla panchina della Juve, nelle ultime ore è stato fatto il nome del tecnico dell’Arsenal, Arsene Wenger: "E’ ancora sotto contratto con l’Arsenal ma il suo ruolo manageriale eliminerebbe Marotta e Paratici. Sarebbe un´ottima mossa ma è difficile che ciò avvenga - ha commentato Damascelli, aggiungendo poi su Moggi -. Fino a quando Elkann sarà presidente della Juventus l’ex dg bianconero non rientrerà nella società torinese". Per quanto riguarda la scorsa campagna acquisti, Damascelli critica l’acquisto di Martinez: "E’ un giocatore medio. Nelle grandi squadre devi dimostrare grandi qualità, devi fare la differenza e lui non l’ha fatto. Investire 12 milioni sul suo cartellino è stato un grande sbaglio: basta pensare che Ozil ne costa 15 e i due giocatori sono su due pianeti differenti. Marotta e Paratici hanno fatto delle spese errate che pesano sul club". Ultimo commento sulle voci di mercato che vedrebbero un interessamento della Juventus per Aguero: "Aguero vive di rendita perché è parente di Maradona, ma non è un giocatore utile alla Juve".

    RispondiElimina
  15. @ Stenti : Tevez ha vinto tutto nella sua carriera. Nei due anni che ha giocato al Manchester United. Proprio come Milito con l'Inter. Fuochi di paglia.

    RispondiElimina
  16. @Stenti : Buona domenica e buon 1° Maggio! Facciamo una scommessa? Vincerà prima qualcosa Briatore col QPR che questa dirigenza con Mazzarri alla Juve. A quanto si dice e par di capire anche dalle sue parole, probabilmente è il primo candidato alla successione di Del Neri....E' un buon allenatore, però non mi convince....Poi se vinceremo qualcosa di importante sarò il primo a fare pubblica ammenda, però non mi convince...Una cosa è sicura : riesce a lamentarsi degli arbitri più di Mourinho! :-))))

    RispondiElimina
  17. Lex, Zidane era un FENOMENO, ma stai scherzando? E poi metti Platini sullo stesso piano di maradona? Vabbe' ho capito...poi che c'entra il discorso di juve real 3-1 proprio non lo capisco...Potrei ricordarti come ci trascino' a due finali di CL LUI Zidane, uno dei pochi ad aver giocato due finali mondiali con tre gol complessivi. Platini zero finali, e guarda che Platini e' uno dei motivi per cui sono juventino. Cmq e' inutile che discutiamo di fuoriclasse che non verranno mai come Tevez, o semplici campioni come Aguero. Non verranno mai, e' gia tanto per me se arriva Mazzarri, l'importante e' che si tolga di torno delneri.

    RispondiElimina
  18. Non definire Zidane un fenomeno, mi pare una eresia. E' vero con la Juve perse due finali di Champions', ma mi pare che, purtroppo, faccia parte della nostra tradizione. Lex, davvero, prova per esempio a rivedere la semifinale di Coppa del 1996-1997 Ajax-Juve : quella era una Juve stratosferica, e Zidane fu da impazzire!
    Per quel che concerne Tevez, credo proprio che non verrà mai, ma non mi pare si possa discuterlo. Conosco meno Aguero, e, anzi, se qualcuno mi dice qualcosa di lui, lo ringrazio in anticipo. Inoltre, sapete niente di Fernando del Porto, che pare Marotta stia trattando? Ho letto giudizi entusiastici su questo giocatore: ieri la "Gazzetta" lo definiva un misto tra Pirlo (!) e Felipe Melo (il che è un po' inquietante)... Secondo voi è da Juve? La domanda è anche per Simone.
    Grazie!

    RispondiElimina
  19. Lex Luthor per Yuri e Tyler1 maggio 2011 12:46

    ODDIO ANCORA ZIDANE!!!! :-)))))) Pensavo di aver già dato col Beck....Comuqnue Platini non arrivò mai in finale con la Francia anche perchè tolto lui quella Francia non valeva un granchè, mentre quella delle finali con Zidane aveva degli ottimi giocatori (e se non ricordo male in finale ci arrivò senza Zidane, che fu espulso per due partite.....). Quella Juve si reggeva su gente come Davids, Montero ecc. ecc. Per me Zidane rimane un gradino sotto Maradona, Pelè e Platini. Tvez non ne parliamo nemmeno!!!! Ha vinto tutto un paio di anni che è stato a Manchester, ma guarda casi Ferguson ha venduto lui e non Rooney....i Carrick, gli Scholes i Giggs....questi fanno grande una squadra.....i Ronaldo e i Tevez passano....e vanno a fare i fighetti a Madrid o dagli sceicchi cafoni del City (dove allena quello dei 97 punti contro nessuno nel campionato italiano e poi si faceva scoreggiare in faccia agli ottavi di Champions....il professionista della coppa Italia.....). Aguero è genero di Maradona e da 5 anni gioca nell'Atletico, comè che non fa il salto di qualità nel Barça o nel Real?

    RispondiElimina
  20. Ovviamente si parla nel rispetto delle vostre opinioni e in quella del Beck e del padrone di casa (Stenti).

    RispondiElimina
  21. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  22. @Yuri: ci andrei cauto su quello che scrive la Gazzetta...

    @Lex: Mazzarri per le "ingiustizie" subite dal suo Napoli (6 rigori a favore in 6 partite sono ingiustizie? Forse ne voleva 12 <_< ) ha incolpato tutti: arbitri, Palazzo, il potere del nord nei confronti del sud. Manca solo S. Gennaro :asd:

    p.s. il mio post precedente risulta cancellato perchè non l'avevo riletto e c'erano degli errori di battitura, sorry

    RispondiElimina
  23. @ Stenti : hai visto la classifica? Se vinciamo a Roma rischiamo di andare in Champions...ci pensi?

    @ Gianluca : guarda, Mazzarri è un buon allenatore. Bene, ma proprio bene, che gli vada se viene alla Juve ma proprio se gli va di culo, farà la carriera di Zaccheroni al Milan...che ha vinto uno scudetto per grazia ricevuta e poi è sparito...

    RispondiElimina
  24. @Lex: per la classifica, è una cosa che avevo già visto prima della partita di Firenze. Tra la partita con la viola e il Catania abbiamo sputato sopra 4 punti (senza considerare quelli gettati al vento prima), a riprova che questo campionato italiano, oramai in caduta libera, permette di coltivare sogni di gloria anche facendo 2 pareggini consecutivi con Fiorentina e Catania

    RispondiElimina
  25. Se stasera si vince a Roma, possiamo aprire la pagina dei rimpianti. Sinceramente, non credo che batteremo la Lazio, ma andare in Champions in un campionatucolo come questo sarebbe stato doveroso.

    RispondiElimina
  26. Se avessimo vinto con il Catania ero convinto che la champions avremmo potuto conquistarla visti i passi da gambero davanti. Ora sono convinto che probabilmente vinceremo in casa della Lazio (se finiamo in 11) per poi pareggiare con il Chievo... accetto scommesse...
    Andrea

    RispondiElimina
  27. @a.j., è stato l'andazzo di quest'anno: vittorie con Milan, Inter, Roma, la stessa Lazio e punti gettati via con le piccole; a parte l'ultima col Catania quella che mi brucia di più è Chievo-Juve 1-1, quella per me è stata la più grande manifestazione della provincialità di Delneri

    RispondiElimina
  28. @ Stenti : ma a Torino sono veramente convinti che con Mazzarri potremo fare il salto di qualità?......ma proprio se ci va di culo culo culo arriviamo nelle prime tre il primo anno, mentre il secondo sarà un flop....Secondo te inizierà a piangere contro gli arbitri il 1° Luglio già dal ritiro?...Su ieri sera : 13 rigori in un campionato. Poi dicono che l'Unicredit non è potente....

    RispondiElimina
  29. @ Stenti : SARO' DURO IN QUESTO POST, NON TI OFFENDERE. Quadrino ha lavorato con Romiti, che per me sta sullo stesso piano di Tronchetti. Due tumori sociali che hanno fatto i fenomeni con i soldi degli italiani (che pagano le tasse). Come er Monnezza (il presidente Ferrari). Tutti "geni" prestati all'imprenditoria. Tra Valletta e Marchione da una parte e Romiti e il Monnezza dall'altra, a Roma direbbero che corre la stessa differenza tra la cioccolata e la ...... .Poi magari questo Quadrino si rivela un fenomeno. Speriamo. Visto che il 47° manager più pagato d'Italia su mandato di Elkann denunciò i precenti amministratori per infedeltà patrimoniale, e si beccò una sonora smerdata dal tribunale....A proposito chi lavoro alla cassaforte degli Elkann?....un altro "fenomeno"....ti dò un aiutino : ex presidente dell'Inter, ex AD di Telecom ed ex commissario straordinario FGCI. P.s.: In bocca la lupo a Quadrino.

    RispondiElimina
  30. Piero Ostellino, storico editorialista del "Corriere della Sera", grande tifoso juventino, che, sulle pagine della "Gazzetta dello Sport" scrive: "Se sono i giocatori che vanno in campo, non ha senso cambiare l'allenatore. A Del Neri è stata data una squadra modesta e ha fatto fuoco con la legna che aveva. Se è la Società che gestisce le risorse, forgia il carattere della squadra, conta in Federazione, influisce (lecitamente) sul designatore e sugli arbitri (la famosa sudditanza), non ha senso cambiare Del Neri. Risaliti in A, bisognava tenere Deschamps, o affidare la gestione a un manager come Wenger dell'Arsenal (il migliore). La Juve avrebbe valorizzato i suoi giovani (invece di venderli); avrebbe un parco giocatori da spendere in campo e fuori; sarebbe squadra da primato. Ora, c'è da confermare Del Neri e dargli i giocatori per vincere. Cambiare allenatore: 1) sarebbe accontentare i tifosi peggiori (errore psicologico e gestionale); 2) senza una grande campagna, sarebbe una spesa che lascerebbe le cose come stanno; 3) comporterebbe forti investimenti che il nuovo allenatore chiederebbe per venire; 4) sarebbe un'incognita ricominciare da capo. Tifo Juve da quando avevo sei anni, e di calcio capisco a sufficienza per aver visto che giocatori 'da Juve' poi, per lo più, sono finiti a far grandi altre squadre, o minacciano di finirci (Bale, Montolivo, Sahin, Neymar, Damiao, tanto per fare qualche nome). Chiedo ad Andrea, John, Marotta, Del Neri e quant'altri: ci vuole tanto a darsi una regolata?".

    RispondiElimina