giovedì 16 febbraio 2012

E se Pirlo facesse il 10?

Ha già parlato Conte. L'ha fatto pure Pirlo, uno che di solito, per dirla alla Lippi, “parla con i piedi”, mentre oggi l'ha fatto con la bocca. Succede, quando prendi una ginocchiata nelle reni a tre metri dalla porta avversaria. A parti invertite tutti gli stadi d'Italia starebbero saltando al ritmo di “sapete solo rubare”.

Però francamente rimanere imbattuti ma continuando a pareggiare con le medio-piccole impone riflessioni più profonde. Che cosa non quadra in questo gioco scintillante e sterile? Perché si mantiene il totale controllo del gioco, ma non si segna mai? Non metterne una dentro contro Siena e Parma smorza di un bel po' l'impatto delle (sacrosante) recriminazioni arbitrali.

Dopo 180 minuti senza gol la forbice con i gol fatti del Milan si sta allargando pericolosamente: 45 a 33, pur con la partita in meno. Troppo.

È davvero solo questione di assenza di un apriscatole? Vucinic continua a calpestare il suo potenziale tecnico, giocando in pantofole, ma non è e non può essere lui a spostare gli equilibri di una squadra arida di reti. È in zona record negativo, ma quello positivo, in fatto di gol, non è che sia molto più in alto. Lui è una buona spalla, ma l'interprete principale in cartellone deve essere un altro. L'ho scritto fin troppe volte, non lo farò più. Promesso, Mirko.

E quindi palla a Conte. Il mister ha fatto miracoli finora, ma il salto di qualità definitivo lo deve ancora far fare lui. Deve cavare il coniglio dal cappello e trovare il colpo di genio che sparigli le carte in tavola. Un'idea potrebbe essere cambiare la posizione di Pirlo contro le piccole e spostarlo più vicino alla porta. Col Parma è stato l'unico davvero pericoloso, sia come finalizzatore sia come uomo da ultimo passaggio.

Farlo partire troppo indietro, quando si mantiene costantemente il pallino del gioco, è un lusso da cui si può prescindere. Un Pirlo alla numero dieci vecchio stampo. Per inventare e regalare al limite dell'area avversaria un pizzico di lucida follia a una squadra fin troppo quadrata.

È solo un'idea, ma qualcosa Conte deve pur inventarsi. Così non basta, purtroppo.

Il Milan? Mentre noi pareggiavamo in provincia, loro impressionavano in Europa con l'Arsenal e ora pioveranno facili i paragoni. Ma occhio: gratta gratta, con la difesa che si ritrova, la squadra di Wenger non vale quella di Donadoni. Perciò tiriamo dritti e arrivederci al 25.

15 commenti:

  1. Lex Luthor per Simone16 febbraio 2012 09:27

    Ciao Simone! Non so che dire sull'avanzamento di Pirlo....piuttosto secondo me Conte sta facendo il massimo con la rosa che ha a disposizione (per me quella dell'Arsenal è qualitativamente superiore). Hai notato che da tre anni circa Marchisio parte in bomba nei campionati e poi si sgonfia?

    RispondiElimina
  2. come ti spieghi invece "l'invenzione" di passare da un 4-3-3 sterile (ma perchè ci mangiavamo un sacco di gol) a un 3-5-2 ancora più sterile, confusionario (tutti ammassati al centro della 3/4 avversaria) e pure pericoloso difensivamente parlando? Lichtsteiner è sempre a metà strada perchè deve farsi tutta la fascia: un passo troppo indietro per proporsi in avanti, un passo troppo indietro per coprire

    RispondiElimina
  3. Secondo me, il problema della Juve è soprattutto l'attacco: Vucinic non segna mai, Matri a intermittenza, Borriello avrà giocato sì e no 45 minuti in tutto... Finora, alla sterilità dell'attacco avevano sopperito i gol di Marchisio e Pepe, che adesso sono in calo e che non hanno quale primo compito quello di segnare. Domenica, fossi in Conte proverei a puntare su Quagliarella o su Del Piero, anche per evitare gli affollamenti a centro area di cui parlava Roberto. Cercate di tirarmi su il morale: mi ero fatto la bocca, nonostante tutti i dubbi di inizio stagione...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma....e provare Elia come esterno d'attacco?....visto che Vucinic ne ha poca voglia....

      Elimina
  4. Provare, lo proverei: sono sempre 9 milioni parcheggiati in panca...

    RispondiElimina
  5. Siete proprio sicuri che siamo più deboli del Milan? L'avete mai visto giocare quest'anno? Non dico con l'Arsenal, che ha una difesa che non vale quella del Parma (alla quale peraltro all'andata abbiamo rifilato quattro pappine). Poi, certo, se avessimo preso Aguero o Tevez al posto di Vucinic, avremmo già vinto lo scudetto matematicamente. Ma è anche vero che se mia nonna avesse le ruote sarebbe un tramvai. Detto questo, siamo a meno uno con una partita in meno. Io mi bacio i gomiti. Se poi quest'estate Marotta, invece di comprare 15 scartine, decidesse di puntare su un solo vero top player sarei un uomo felice.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. secondo me eravamo più efficaci con il 4-3-3. proprio perchè lo abbiamo dimostrato, proprio perchè sarebbe giusto approfittarsene di questa "debolezza" del milan che non era il caso di cambiare modulo.
      parere personale che spero venga smentito
      ma a quanto pare, col ritorno di pepe, ci potrebbe essere il ritorno al 4-4-3

      Roberto
      @I_RP_I

      Elimina
  6. Anche io sarei felice. L'assenza che si fa sentire maggiormente nella Juve è quella di un attaccante che la butti dentro sempre, anche nelle situazioni più intricate. Magari arrivasse Higuain...

    RispondiElimina
  7. Comincio facendo i complimenti a Conte (ha costruito una squadra decente dopo anni di disatsri!), ma credo che abbia anche qualche colpa. Il problema non sono gli attaccanti, ma il centrocampo che, Pirlo a parte, è composto da ruminanti che non sanno saltare l'uomo e creare la superiorità.... Che fine ha fatto Krasic? Che fine ha fatto Elia? Se i giocatori più tecnici vengono lasciati in tribuna perchè sbagliano i dribbling non si va da nessuna parte

    RispondiElimina
  8. Lex Luthor per Stenti16 febbraio 2012 17:00

    Simone io non sono d'accordo sui nomi : Aguero e Tevez non mi paiono fenomeni. Cioè, di sicuro Tevez lo è al ristorante vista la sua "splendida" forma fisica....e visto che tra lui e Rooney, Ferguson ha scelto di mandarlo a fan...lo. Higuain a chi non piace? Adesso però rispondimi sinceramente, tu che magari conosci qualche esperto di mercato tra i tuoi colleghi, quanto può essere fattibile....Idem per Benzema. Per me non abbiamo abbastanza appeal (e quattrini!). Nel blog si rumoreggia di Jovetic....Mah.....non so.....non vorrei che fosse un azzardo alla Vucinic. E poi, secondo te la Fiorentina vende il suo gioiello alla Juve?....Vado oltre. Ok per il top-player in attacco, ma non pensi che per dire la nostra in Europa debbano essere rinforzati maggiormente difesa e centrocampo? P.s.: Trezeguet a 34 anni suonati, quest'anno secondo me starebbe già a 12 gol....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Higuain perchè mai dovrebbe lasciare Madrid, avendo un contratto fino al 2016? Jovetic? Lo lascio volentieri dove sta. Rinforzare la difesa di gran lunga meno battuta del campionato? E perché mai? Abbiamo bisogno di classe pura in avanti.

      Elimina
    2. Provo a fare il pessimista a tutti i costi, visto che non mi riesce nemmeno difficile in questo momento. Il Milan non sta giocando meglio di noi, anzi... A Udine hanno vinto dopo che l'Udinese ha più volte sfiorato il raddoppio, ma hanno vinto. Siamo d'accordo, quella dell'Arsenal è una difesa risibile, ma intanto hanno rifilato 4 pappine a un grande d'Europa e i rossoneri sono legittimamente su di giri. Hanno recuperato Boateng e mi pare che la differenza si veda.
      Per quel che riguarda la Juve, noto invece un eccesso di tensione...

      Elimina
  9. Ci vuole uno che la butta dentro.

    Mi piacerebbe sapere quanto spesso si è vinto il campionato senza un cannoniere nelle primissime posizioni della classifica marcatori.

    Per quanto riguarda la difesa, mi pare si dicesse quando è arrivato Bonucci che quello buono l'aveva preso l'Inter.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì si diceva quello di Ranocchia. Oddio...non è che Bonucci sia l'esatta copia di Beckenbauer....

      Elimina
  10. Dopo la gara con il Catania si potrebbe dire che ha fatto "tutto"... ;-)
    Ciao e buona domenica

    RispondiElimina