martedì 13 dicembre 2011

Speriamo che il Natale arrivi presto (A-Team su LaStampa.it)

“Stiamo andando a tremila giri, speriamo di non grippare il motore”, dice il Mister. Per la verità, qualche segno di cedimento s'è visto soprattutto nel cuore del gioco: a centrocampo.

Sorvoliamo sull'orrore di Vidal, una roba che non ho mai visto neanche sui campetti dove gioca mio figlio, ma è stata anche la coppia Pirlo-Marchisio ad andare fuori giri. Contro il Napoli s'è giocato senza Marchisio e s'è fatto una grande figura, contro il Cesena abbiamo fatto a meno di Pirlo e s'è vinto come da prassi. Senza entrambi, di fatto, proprio non si può stare.

Azioni confuse e, soprattutto, quei maledetti, inutili lanci dalla difesa hanno manifestato che sarà bene che il Natale arrivi presto. Ora c'è il derby col Novara e poi l'insidiosa trasferta di Udine. Firmo per quattro punti che ci permettano di arrivare alla sosta imbattuti e in testa, sebbene in ampia compagnia. A giugno avrei firmato con un paio di litri di sangue.

Finita questa considerazione generica, ieri di bello s'è visto soltanto il rigore parato da Buffon (che cos'è questo silenzio? Dove sono tutti quelli che qualche settimana fa volevano venderlo per lasciare posto a Storari?), che arrivato un pugno di secondi dopo il pareggio avrebbe potuto tagliarci le gambe definitivamente. Ma Totti non poteva fare un favore così grande a Luis Enrique.

Anche la gestione della partita di Conte è stata tra le peggiori della stagione, al pari forse soltanto di quella col Genoa. S'è visto presto che Matri lassù disperso, con Estigarribia e uno spaesato Pepe poco inclini a spingere fino sul fondo, non avrebbe mai spaccato la partita come sperato. Eppure la panchina ha atteso il 23' del secondo tempo prima d'intervenire formalmente.

Un'idea precisa su Elia personalmente non me la son fatta, ma è evidente che Conte invece sì, eccome. Perciò sorprende che l'abbia gettato nella mischia in una partita così, in un momento tanto delicato. Il taglio dell'olandese su Quagliarella stava per fargli vincere una scommessa pazzesca, ma s'è trattato di un episodio. Per il resto, il ragazzo s'è trovato in una situazione troppo complessa per potersela cavare.

Nel complesso, una Juve troppo brutta per essere vera. Nonostante a Roma pareggiare sia dignitoso e nonostante i giallorossi alla fine non abbiano demeritato (ma stiamo parlando della solita Rometta, anche se pompata a mille), li vivo come due punti gettati. Speriamo proprio di no, ma a maggio potrebbero pesare. Speriamo intanto che le vacanze siano ben rilassanti e rigeneranti per tutti.

9 commenti:

  1. Lex Luthor per Stenti13 dicembre 2011 18:30

    Ciao Simone! Io da Elia questa estate mi aspettavo di più. Ma voglio dargli la "scusante" di essere arrivato all'ultima giornata. Tecnicamente parlando, l'olandese ha i piedi buoni (e avevo già avuto modo di apprezzarlo ai mondiali). Certo magari in un 4-4-2 o 4-2-4 offensivo forse renderebbe meglio.....Ma aspettiamo. Perchè (non so se tu lo sai....io non lo sapevo!) per regolamento FIFA (o UEFA) un calciatore non può vestire più di due casacche nella stessa stagione (e lui è già stato ad Amburgo). Per il resto spero che Marotta compri un centrale (anche se c'è poca roba low cost in giro.....Bocchetti o Alves o Zaccardo.....non è che cambino la difesa!!!....), un cetrocampista quantità-qaulitativo (Nainggolan perchè no?) e mi auguro una prima punta di peso (se fossimo in Inghilterra si potrebbe richiamare Immobile......ma solo allo United si può far esordire Macheda a 17 anni o far giocare titolare Balotelli a 20 nel City....).

    RispondiElimina
  2. Il pareggio di Roma un po' di amaro in bocca me lo ha lasciato, soprattutto tenuto di quanto la Roma sia arrivata scalcagnata alla partita. Domenica sarà meno facile di quel che si possa pensare, ma si deve vincere. E' vero che fino a ora siamo andati oltre le più rosee aspettative, ma fermarsi adesso sarebbe imperdonabile. Sinceramente spero più nel riposo che nel mercato natalizio: come Lex, in giro di gente che cambi la difesa non ne vedo, e non conosco Nainggolan. Anzi, se avete lumi in proposito, sono benevenuti!

    RispondiElimina
  3. Mahhh.... secondo me ci siamo abituati troppo bene.
    E' vero lunedì Pirlo e (soprattutto) Marchisio erano in vacanza, ma nel primo tempo 5 tiri contro 1 (e l'uno è il gol...).
    Questa Juve continua a non dispiacermi.

    RispondiElimina
  4. Concordo assolutamente riguardo alla critica alla gestione della partita da parte dell'allenatore. Mi è parso timido in fase di impostazione (due punte vere Matri+Quagliarella, io le avrei messe da subito, considerato anche la difesa decimata della Roma, anche se non penso che De Rossi sia un centrale peggiore di quelli a vario titolo non disponibili nella rosa della Roma, anzi forse un pensiero potrebbe persino farlo lui stesso nell'ottica di allungarsi la carriera) e poi non ha saputo variare con tempestività a partita in corso (difetto peraltro mostrato sempre quest'anno, con cambi che arrivano con almeno un quarto d'ora di ritardo).
    Su Elia: sono d'accordo con Lex, non l'abbiamo ancora visto, ma ho fiducia, perchè non si arriva a giocarsi una finale mondiale nell'Olanda dopo essere stati sorteggiati. Penso che in questo caso Conte sia ben conscio del valore, ma che abbia la giusta cautela nel timore di bruciare il ragazzo ... verrà buono.
    Per gennaio, è ovvio che come tutti, mi aspetto ritocchi, anche se ritengo più importante un innesto di sicuro affidamento a centrocampo (Palombo o Montolivo o Naingollan, che onestamente conosco poco) piuttosto che prendere un centrale purchesia (io farei un tentativo per Vidic, anche rotto, magari ci scappa lo sconto, in prospettiva anno venturo). ALtri innesti che sarebbero utili: un terzino destro come cambio a Licht (ma Camilleri, visto l'anno scorso, che fine ha fatto?, a me sembrava buono), un attaccante che segni (concordo tutta la vita con Lex: Immobile da lanciare in prima squadra, sullo stile squadre inglesi, ma è un'utopia).
    Cordialmente e Forza JUVE Sempre
    Cartesio

    RispondiElimina
  5. Lex Luthor per Stenti, Cartesio e gli altri14 dicembre 2011 13:05

    A proposito della punta, citavo a Beccantini tale Federico Macheda, italianissimo dalla nascita, che a 17 anni e spicci esordì con gol nello United di Sir Alex Ferguson. Non si capisce perchè in Italia non si possa lanciare un Immobile....Sui difensori e centrocampisti, sempre in tema "lanciamo i giovani", mi si segnala in primavera (qui magari Simone può esserci di conforto) : il giovane Magnusson (islandese....e a me poter avere un islandese in prima squadra piacerebbe tantissimo!), Cisbeh (africano) centrocampista e un paio di italiani (di cui non ricordo il nome). Detto questo, se nn fosse un rischio l'adattamento al campionato italiano pronti-e-via io proverei anche a fare un tentativo per Hummels (il centrale del Borussia). In Germania, di giovani promettenti ne hanno : Draxler, Götze, Müller (ma il Bayern questo non te lo vende a meno di 50 mln).

    RispondiElimina
  6. attendo con ansia un articolo sul "tavolo della pace"....

    RispondiElimina
  7. Avete sentito che ha detto Berlusconi alla festa di Natale del Milan? Pare che Guardiola abbia studiato i suoi allenamenti all'Edilnord, perché - stando all'ex possidente del consiglio - lui avrebbe percorso il Barça. Ormai è pronto per il ricovero...

    RispondiElimina
  8. Lex Luthor per Stenti18 dicembre 2011 19:59

    Ah Simo'! Dajjjjjje che siamo (ancora) primi! :-))

    RispondiElimina