domenica 30 ottobre 2011

Vincere con l'Inter è normale (A-Team su LaStampa.it)

Una vittoria normale. La squadra più forte vince con la più debole, ma non è soltanto questo banale assioma. Negli ultimi tempi, vincere a San Siro sembrava dar gusto a una stagione. Come in un derby romano, come una provinciale contro una grande, come la Fiorentina contro di noi.

Stavolta invece, e finalmente, ha il sapore di una tappa. Che fosse l'Inter è un dettaglio insignificante. Nessuno ci ha messo un significato specifico. È stata una partita speciale solo per Valentino Rossi che twitta il suo malumore particolare per aver perso proprio contro la Juve o i tifosi nerazzurri più beceri che stendono un aberrante striscione da squalifica del campo (e vedremo se l'autorità interverrà, come fa di solito): “Acciaio scadente, nostalgia dell'Heysel”. Per gli uomini di Conte, no. Era una verifica dopo la bella vittoria con i viola.

E il risultato è stato il medesimo: in ordine numerico e anche logico. Un primo tempo in cui avremmo dovuto asfaltare gli avversari anche in termini di gol e, invece, l'abbiamo lasciata aperta, dimostrando che la squadra, ancorché stupendamente promettente, è ancora lontana dalla maturità.

Per il resto, una pernacchia a chi voleva vendere Marchisio soltanto tre mesi fa e un vergognoso velo pietoso sui piagnistei settimanali che hanno portato all'abominio arbitrale di un rigore da tentato omicidio non fischiato. Ma amen, ieri poteva piangere anche la Madonnina delDuomo e l'Inter avrebbe perso comunque, squadra evaporata nel giro di venti mesi, che schiera dopolavoristi come Castaignos e Alvarez là dove allora c'erano Eto'o e il Milito miracoloso dell'una palla, un gol.

In campo, poi, s'è visto l'ovvio: Matri è un centravanti moderno e fondamentale; Lichtsteiner uno degli acquisti più azzeccati dell'ultimo triennio, Vucinic al 60' scoppia perché non ha mai corso così in vita sua; Vidal deve ancora esprimere tutto il suo potenziale, ma è l'anima del centrocampo a tre; Pirlo tre partite alla settimana non le tiene, ma va fatto giocare sempre lo stesso, perché qualcosa inventa (e Rizzoli distrugge). Il celebre 4-2-4 di Conte è rimasto a Siena e samo sempre in attesa di trovare l'animo killer.

Infine, è una fortuna che Ale Del Piero non abbia segnato. Non perché altrimenti avrebbe turbato i delicati equilibri di spogliatoio (“deve giocare”, “non deve giocare”), ma perché la nostra gratitudine per come sta vivendo questo scorcio di stagione, a base di gocce di minuti, potrebbe sembrare insincera. Invece, così, la nostra ammirazione brilla di luce propria: grazie, Capitano vero.

39 commenti:

  1. Pezzo perfetto, caro Simone. Vincere a Milano senza che questo dia significato a un'intera stagione farebbe (uso ancora il condizionale) parte della normalita' delle cose per la Juve. Il Milan fa davvero paura, ma questa squadra mi convince: Conte e' molto meglio di quello che credessi, Lichtsteiner mi sta stupendo e Matri mi fa rimangiare il fatto che pensassi fosse solo un buon attaccante per una squadra di media classifica. Per quel che riguarda Marchisio, e' probabile che sia maturato, ma credo giocare vicino a Pirlo lo aiuti tantissimo. Ve lo ricordate, giusto per fare un esempio, Tacchinardi quando giocava a fianco di Zidane?
    Certo, ci mancano ancora il cinismo e la forza per chiudere le partire, ma siamo davvero sulla buona strada.

    RispondiElimina
  2. Lex Luthor per Stenti30 ottobre 2011 18:07

    Hai copiato tutto quello che avevo scritto su A-Team io stamattina!!!!! :-))) Scherzo ovviamente. D'accordo su tutto. Lo svizzero mi ricorda tanto il Torricelli della prima Juve lippiana. L'unica cosa è che non possiamo continuare a non essere cinici (e non dobbiamo montarci la testa per adesso....il Milan con due sconfitte è lì....). P.s.: hai notato la somiglianza di Paolillo con Igor (Aigor) di "Frankenstein junior"!?!?!...cacchio è uguale!!!... :-D

    RispondiElimina
  3. @Yuri : si vede lontano 1km che Vucinic dopo mezz'ora non ha più voglia di correre...Io spero che Elia e Quagliarella incomincino a far vedere qualcosa. Sull'olandese ci puntavo....e nelle dichiarazioni di qualche compagno di squadra alla Juve, in allenamento tecnicamente lascia ben sperare (speriamo non sia un altro Krasic...).

    RispondiElimina
  4. A Conte io non perdono il cambio di Matri. Tolto lui non abbiamo avuto punti di riferimento quando potevamo (e abbiamo avuto comunque con Esti e il Capitano)mandarli sotto la doccia prima del novantesimo. Ho "goduto" sul rigore non dato: paradossalmente preferisco non sorbirmi i piagnistei e zittirli anche su questo. Una serata praticamente trionfale.

    RispondiElimina
  5. nulla da eccepire sullo striscione di 4 o 8 idioti a cui forse sarebbe opportuno non dare pibblicita'..peccato che lo stesso concentrato di retorica e moralistica ipocrisia non sia stato sfornato ai tempi in cui il povero balotelli veniva ricoperto di cori e insulti razzisti dai vostri cari amici colleghi tifosi un pò ovunque perfino a bordeaux mi pare...do you remember??suvvia...godetevi il meritato successo...e godetevelo ma rimandendo sempre con i piedi per terra...in fondo avete vinto fuori casa contro la quart'ultima in classifica....

    RispondiElimina
  6. caro simone stenti, quanto si commentano certi tipi di episodi bisogna farlo a 360 gradi e senza essere di parte. se merita la squalifica il campo dell'inter anche quello della juventus lo merita sia per gli insulti razzisti a maicon(in passato a balotelli ed etò)sia per i cori contro facchetti e tutti i morti nerazzurri e sia per il piscio lanciato ai tifosi sottostanti!
    ognuno si prende le proprie responsabilità e lei le sue e magari alla prossima vada a vedere la partita sotto i suoi tifosi!
    oronzo semeraro

    RispondiElimina
  7. Intanto per i cori della Juve fu chiusa la curva, per gli striscioni non da meno dell'i...r 20000 euro di multa. Ingiustizia è fatta

    RispondiElimina
  8. Caro Oronzo, finché la mentalità è quella del "però anche voi" ci meritiamo quest'Italia. Quello che ho letto su quello striscione mi ha ferito, non solo perché io all'Heysel c'ero, e proprio in quella curva, ma perché se non si ha pena neppure per dei morti innocenti, siamo davvero al grado zero di civiltà. E non c'è coro contro Balotelli (disgustoso e vergognoso, ma rivolto a un giovane milionario che si sta godendo una vita privilegiata in Inghilterra), che potrà servire da attenuante. E' uno striscione che in un paese civile non dovrebbe mai essere esposto e che, nel caso, porterebbe all'automatica squalifica del campo. Poi, se vuole continuare nel gioco del "però anche voi" io non la seguo.

    RispondiElimina
  9. ho postato un commento oggi 1 novembre nella mattinata e dopo aver proceduto secondo istruzioni, e aver visto il mio intervento in linea, non lo ritrovo. Se è stato tolto gradirei conoscerne i motivi, in quanto non era nè offensivo nè altro di negativo.
    attendo urgente riscontro. Grazie
    Flavio ZONCA

    RispondiElimina
  10. il problema non è "il pero' anche voi"....la questione riguarda la visione equa e obiettiva dei fatti..con la stessa grinta e la stessa onesta' intellettuale(onesta'..) sarebbe stato bello leggere simili commenti di disgusto anche in occasione degli schiaffi di juve-bologna,delle pisciate lanciate dalla curve, dei cori auguranti la morte a moratti ecc e dei vari buuhhh...se poi vogliamo far esistere reati calcistici di serie a e di serie b ok...facciamolo pure...ma a che pro??su su bianconeri godetevi il bel momenti...vi siete smoggiati...ora come dice conte"sprovinciavilzzatevi"....

    RispondiElimina
  11. Pisciare sul cadavere di Facchetti, invece, è più che lecito, vero? Giusto lasciare stare i morti dell'Heysel, però TUTTI i morti!

    Mauro

    RispondiElimina
  12. @Zonca, il suo commento non è mai stato toccato ed è sempre dov'era, nel post precedente. @Gennaro e @Mauro, commenti simili per idiozie molto minori, qui li avreste letti, se aveste frequentato questo blog anche in altre situazioni. Con questo, i "bu" razzisti sono costati - giustamente - una partita a porte chiuse alla Juve e gli schiaffi di Juve-Bologna 5 anni di daspo al cretino che li ha tirati. All'Inter, 20mila euro di multa. Secondo voi, sono pene proporzionate? Provate a farlo in Inghilterra tirando in ballo i caduti di Hillsborough. Poi vediamo. In ogni caso, state proseguendo con il "però anche voi", faccio notare.

    RispondiElimina
  13. Caro Simone ; in ITAGLIA e dico appositamente ITAGLIA , oramai è inutile a mio avviso indignarsi o lottare per cose che fondano i principi di civiltà . L'ipocrisia è nel taschino a portata di mano per ogni cittadino! Doniamola anche agli altri al numero di tel ---con 2 euro di partecipazione.
    Buon ITAGLIA a tutti . BELLA GENTE IO C'ERO!! ...come eravate li tutti voi ?!?!?!?!?
    Giba

    RispondiElimina
  14. E' vero, dobbiamo uscire dal "però anche voi!"... dobbiamo tornare ai bei tempi di Moggi, cioè prenderlo nel deretano, e dire pure che ci piace! Così, per fare un piacere a voi simpaticoni!!!!!

    Mauro

    RispondiElimina
  15. Mamma mia, @Mauro, che pochezza di idee.

    RispondiElimina
  16. certo che buttarla in caciara fa sempre comodo soprattutto quando non si è capaci di gestire un confronto dialettico . Paul Valery insegna , giusto caro Mauro ;-)
    Ciauzz Giba

    RispondiElimina
  17. Direi che dal 2006, non sono l'unico che l'ha buttata in caciara, ho avuto tanti esempi anche dall'alto, fin dai rampolli della Real Casa!!!!

    Mauro

    RispondiElimina
  18. Caro amico , hanno distrutto ; infangato ed azzerato la storia del calcio con Farsopoli solo per assecondare i piagnistei; i vittimismi e gli interessi di gente che non hanno nulla a che fare con lo SPORT!! IL CALCIO E' UNO SPORT !!!mi fermo non aggiungo altro CARO AMICO !!! E poi se ti capita spreca un pò di fiato con coloro che hanno perso un pò di soldi con questa Farsa da Teatro dei burattini
    Giba

    RispondiElimina
  19. ...in effetti il vostro ex-Dg è sempre stato un esperto di farse: dai tempi della Roma e delle cene con gli arbitri, passando per le monetine di Alemao, poi alle puttane in regalo agli arbitri del Torino in Uefa, per non parlare della farmacia "particolare" del prescritto Agricola... non c'è che dire... SOLO CALCIO! SOLO SPORT! Ma si sa, lui è un Pio uomo che se ne va a Lourdes in pellegrinaggio, mentre il vero cattivo è sotto sette metri di terra, dove non può più difendersi... speriamo che, quanto prima, qualcuno vada a fargli compagnia!

    Mauro

    RispondiElimina
  20. x Mauro: non è che a santità Facchetti sia poi così secondo a Moggi!.....le telefonate le abbiamo ascoltate....

    RispondiElimina
  21. Non è chiaro a Mauro il fatto che non si difende ne l'atteggiamento di uno o dell'altro .. Ma ci si fa giudicare per cio' che si fa e si è fatto ..Anche se uno non c'è piu'!!! E' LA STORIA CHE INSEGNA!! P.s. qualcuno è ancora vivo perchè non si fa giudicare
    ;-) ??? Chissà sarà un PRESCRITTO O un ELETTO!! mha siamo in ITAGLIA !!! Cmq siamo usciti fuori argomento non ti pare !!
    GIBA

    RispondiElimina
  22. Fossi in Moratti, io rinuncerei alla prescrizione, così ci divertiamo un pò! Come tutti, in questo paese del cazzo, dovrebbero fare, dal presidente del consiglio in giù!

    Mauro

    RispondiElimina
  23. I cori contro Moratti sono di ordinaria inciviltà, tanto quanto l'elegante "Agnelli Crepa" apparso a San Siro.
    Quanto alla memoria di Facchetti è più infangata dall'atteggiamento idi chi lo usa come comodo tappetino sotto cui nascondere le schifezze di casa, che da qualche brutto coro. Come ben dice Antonio Corsa nel suo blog: "Ancora una volta, ieri, è stata mostrata una sua foto, gigante (bella, se fosse stata sola), posta però sopra un insulto rivolto alla tifoseria avversaria. Se questo è per loro onorarne la memoria e la sua bontà d’animo, facciano pure. Poi però nessuno si meravigli se qualche juventino – sbagliando e lo ripeto – attacca gli interisti proprio andando a colpire l’icona che sventolano sopra le offese, o che usano da scudo per evitare ogni tipo di dialogo nel merito e mostrarsi (ingiustificatamente) superiori. A volte si può offendere la memoria di una persona non solo con un insulto diretto, ma anche nascondendosi dietro la sua morte."
    Comunque sono deprecabili storie di ordinaria inciviltà.
    Lo striscione sull'Heysel, come le canzoni sull'annegamento dei due primavera, sono invece stori di straordinaria inciviltà (e di drammatica ignoranza, dato che la storia riporta che due dei 39 fossero tifosi interisti), e meriterebbero, almeno queste, una condanna senza distinguo.

    Dario "Chewback"

    RispondiElimina
  24. Lex Luthor per Stenti7 novembre 2011 19:54

    Ciao Simone! Domani c'è l'ultima udienza a Napoli. Volevo sapere le tue sensazioni...come pensi che finirà....scriverai unpezzo dopo la sentenza?
    P.s.: grande Udinese! Se non vinciamo noi il campionato tifo per loro (sono pur sempre bianconeri).

    RispondiElimina
  25. Gentile STENTI aspettiamo trepidanti un suo commento sulla sentenza calciopoli...dopo tutti i BLA BLA estivi...NON CI DELUDA LA PREGO

    FRANCESCO

    RispondiElimina
  26. "Lex Luthor per Stenti ha detto...
    Ciao Simone! Domani c'è l'ultima udienza a Napoli. Volevo sapere le tue sensazioni...come pensi che finirà....scriverai unpezzo dopo la sentenza?"ahahahahahahahahahahaahahahahahahahaahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahhaha

    RispondiElimina
  27. berlusconi,calciopoli..ma che giornata ragazzi..che giornata..

    RispondiElimina
  28. e domani tutti a comprare il tuttosport!!ahahahahah

    RispondiElimina
  29. ma nn era farsopoli??ahah..manco allo stadio può entrare..ahah..che spettacolo..

    RispondiElimina
  30. come on stenti..come on vedove..vi è andata male con la teoria craxiana eh?

    RispondiElimina
  31. eravate guidati da delinquenti.
    ... e sopratutto: il comunicato odierno della juve è imbarazzante.
    avete perso ogni ritegno.

    RispondiElimina
  32. it's a beautiful daaaayy..maledetti giudici di sinistra..ehi ma che fine hanno i rubentini?sono scappati ad hammamet?

    RispondiElimina
  33. hei luciano tra due domeniche andiamo insieme allo stadio?ah no..

    RispondiElimina
  34. Comunque lo STILE juve o meglio lo stile agnelli è inimitabile...un secondo dopo la sentenza hanno gia scaricato moggi per la secondo volta...complimenti....Si dichiarano estranei, ma a capo di quale squadra di calcio lavorava moggi??

    RispondiElimina
  35. Ragazzi, ma sti interisti sono proprio forti: se ne stanno due settimane con la coda tra le zampette e poi tornano alla luce dopo la sentenza. Saranno mica come gli scarafaggi che escono solo la notte? Simpatico anche il riferimento al Berlusca e a Craxi, mentre l'Anonimo tace sul suo di padrone, che nella raffineria di Sarroch arrostisce gli operai, se ne lava le mani e minaccia chiunque dia spazio a J. Meletti, giornalista de "Il Fatto", che denuncia l'accaduto in un libro ("Nel paese dei Moratti". Ci avere rotto le palle con il vostro moralismo, peraltro assai poco giustificato.

    RispondiElimina
  36. ooohh..finalmente un commento rubentino..iniziavo a preoccuparmi..ho una domanda per voi..cosa pensate della reazione della juve alla sentenza?

    RispondiElimina
  37. scarafaggi??ahahah..abbiamo tanto di quel materiale da poter vivere di rendita per altri 40 anni..juve in serie b..moggi che nn può neanche più andare allo stadio..ah..terza champions e terzo mondiale per club..ciao vedoveeeee

    RispondiElimina
  38. Michelangelo Rampulla in occasione del rinvio di napoli-juve: «A Napoli le sparatorie sono frequenti, all’ordine del giorno… tante persone muoiono a Napoli, quindi se in passato le partite sono state disputate si doveva giocare anche stasera… un morto a Pozzuoli è come se ci fosse stata una sparatoria, e quindi non c’era motivo di rinviare la partita». STILE JUVE IN PIENA REGOLA......e poi si lamentano degli striscioni,,,caro stenti...vero non frequento certi blog...nn so se ne avete parlato gia'...non li frequento e ne son contento....

    RispondiElimina
  39. Repairing Small Cracks in Concrete Floors: Determine the Damage.
    concrete finishing is very much like smoothing
    out frosting on a birthday cake. Read your warranty carefully, and
    you'll see that it probably doesn't cover walls with efflorescence.

    RispondiElimina