domenica 23 ottobre 2011

75 milioni gettati sulle fasce (A-Team su LaStampa.it)

Martinez, Traorè, Motta, Krasic, Lanzafame, Pepe, Lichtsteiner, Giaccherini, Estigarribia, Elia. È la lista di giocatori di fascia arrivati tra lo scorso anno e questo alla Juventus. Nove. E tocca spostare a sinistra il peggior Chiellini della sua carriera o insistere con un Krasic, che ha totalmente perso tempi e sicurezze, per sperare di avere un po' di spinta dalle catene laterali. Inevitabilmente, senza ottenere frutti.

Non è tanto aver pareggiato con Bologna e Genoa
in casa e Catania e Chievo fuori a fotografare questa Juventus. È il modo. L'inane fatica a creare occasioni da gol contro le difese schierate, la mancanza completa di azioni dalle fasce, il timore di dover pensare che la differenza tra la Juve di Delneri e quella di Conte stia tutta nel genio di Sant'Andrea da Brescia. Come ebbi già a scrivere, che il Dio del calcio gli conservi la salute.

L'idea di calcio di Conte è un'altra
(al punto che l'arrivo di Pirlo venne vissuto dall'allenatore come un atto dovuto), perché il gioco dovrebbe generarsi dalle fasce. E qui viene il brutto, perché basta rileggere la lista di inizio articolo per renderci conto che da lì non può arrivare un bel nulla. Nessuno salta l'uomo, nessuno mette al centro cross decenti.

Due stagioni dedicate a trovare il jolly di fascia, cercando tra le seconde linee e gettando danari dalla finestra. Facendo un conto della serva, per difetto e senza contare gli ingaggi a vuoto, per quei nove Marotta ha speso circa 75 milioni di euro. Quanto costa Ribery? Quanto Nani? Quanto Robben? Nasri? Tutti quelli che volete?

Senza contare che sono tre anni che s'invoca un rinforzo al centro della difesa, che avrebbe logicamente dovuto essere il primo, vero obiettivo di mercato. Invece, tocca giocare alle tre carte coi soli Chiellini, Barzagli e Bonucci, dove due su tre oggi non danno garanzie.

Ora Fiorentina e Inter ci diranno davvero quale sarà la nostra stagione. Certo che una Serie A tanto scarsa non la ricordo: non esserne protagonisti sarebbe un grave smacco.

Ciao, Marco. Un grande abbraccio alla famiglia Simoncelli.

23 commenti:

  1. Niente da eccepire a parte Elia. Ha giocato 45 minuti. Prima di bocciarlo totalmente possiamo aspettare fino a fine stagione?..l'abbiamo fatto con tutti e sempre adducendo la solita scusa : "anche Platini è esploso dopo 6 mesi"..Su tutti gli altri il giudizio è perentorio. Sarà anche un mio chiodo fisso ma Marotta non è in grado di fare il DS. Ce n'era uno libero e a Bergamo sembra che abbiano visto lungo.... P.s.: noto il tuo silenzio su Del Piero....

    RispondiElimina
  2. Sono d'accordo su Elia, non lo conosco, non penso sia un fenomeno, ma bocciarlo dopo soli 45 minuti di gioco sarebbe un non-sense. Questione Elia a parte, trovandomi all'estero non ho potuto seguire le due ultime partite della Juve, ma l'impressione è che si possa combattere per il secondo e il terzo posto (il Milan sta risalendo ed è la mia favorita per la vittoria dello scudetto), a meno di non trovare la quadratura del cerchio e di sperare nelle defaillance altrui. Riguardo alla questione Del Piero, ho trovato quanto meno di cattivo gusto l'uscita di Agnelli. Detto questo, penso sia legittimo che la società pensi al futuro.

    RispondiElimina
  3. tra qualche giornata saremo noi a leggere la classifica dal basso verso l'alto..tremate ladri..

    RispondiElimina
  4. Lex Luthor per Yuri24 ottobre 2011 14:16

    Ti pare che al Milan pensino di sostituire uno come Galliani con una figura ingombrante come Maldini? E cosa lo mettono a fare? L'uomo immagine?...se accettasse!....Idem per Del Piero. Gli danno un posto in società per fare cosa? Non ce n'è già abbastanza di gente che non capisce un c. di calcio alla Juve?....Pensi che Del Piero accetterebbe di fare la bella statuina?...Ma figurati! Avrà un ego grande tanto quanto quello di Berlusconi!

    RispondiElimina
  5. @Lex: sono d'accordo, visto che tra i gli ex giocatori sono pochi quelli che capiscono davvero di calcio. In fondo, i dirigenti migliori (come Galliani appunto) non provengono dal calcio agonistico. Trovo criticabili i tempi e i modi dell'uscita di Agnelli, ma ritengo che sia anche giusto ammainare le bandiere. Del Piero a breve compirà 37 e se Conte non lo fa giocare non credo sia per fargli un dispetto. Mi spiace, ma c'è bisogno di voltare pagina.
    P.S. All'amico Anonimo consiglierei di prendere le cose più alla leggera. Alla lunga, lo stress fa male al fegato

    RispondiElimina
  6. L'amico Anonimo ha semplicemente risposto con ironia all'articolo del dr. Stenti "E io leggo la classifica dal fondo (A-Team su LaStampa.it)"..e credo che sia più stressato chi è reduce da due annate terminate con un discreto settimo posto..

    RispondiElimina
  7. Fosse per me 433 puro. Vucinic Matri Quaglia/Krasic. E fanculo le ali.

    RispondiElimina
  8. 75 mln buttati...nel fosso.

    RispondiElimina
  9. Quoto assolutamente Tyler! Se hai Vucinic, Quagliarella e Matri (non fenomeni, ma ottimi gocatori) DEVI trovare il modo di farli giocare, e poi i problemi se mai sono degli altri che devono marcarli! Mi piacerebbe vedere Elia, perchè lo reputo un buon giocatore e non mi pare giusto valutarlo per un tempo a Catania dove, obiettivamente, tutta la squadra non ha girato.
    Avevo pensato che il ciclo di ferro (Genoa, Firentina, Inter e Napoli) avrebbe dovuto chiudersi con non meno di 10 punti, allora davvero la juve sarebbe stata da scudetto. In caso contrario ci sarebbe stato ancora da lavorare (per cortesia senza buttare il bambino insieme all'acqua sporca come si fece con la Juve di Ferrara, che, aveva valori tecnici addirittura maggiori di questa, Pirlo a parte, anche se forse meno carattere).
    L'anonimo ha comunque ragione, guardare la classifica adesso è fuorviante: il Milan è gia rientrato e l'Inter lo farà a breve; di quelli che sono avanti adesso mi sembra che l'Udinese, nonostante il blasone non prorio nobiliare, abbia una quadratura che può far "paura", il Napoli, soprattutto se andrà avanti, come gli auguro, in Coppa, non mi sembra così fenomenale, gli altri devono lavorare, e ci metto dentro anche la Juve.
    Saluti a tutti
    Cartesio

    RispondiElimina
  10. da Luca da Gallarate. Fermo restando che in difesa facciamo ridere e che Chiellini è sopravvalutato da anni, per gli esterni, penso che Estigarribia non sia costato nulla e se non sarà all'altezza tornerà in patria...Giaccherini come riserva è ottimo, Elia aspetterei un paio di mesi, mentre per Krasic nessuno si aspettava una tale involuzione e certo non è colpa di Marotta se questo di colpo è diventato un somaro! Ma perchè ci dimentichiamo di un certo Vidal???? con la sua esplosione è normale cambiare modulo...ma vedrete che una volta tornato Quagliarella tutto sarà più chiaro...e un bel terzetto Quaglia - Matri - Vucinic ce lo invidierebbe mezza europa...per gli anonimi neroazzurri.....ormai siete cotti rassegnatevi....o telefonate a Bergamo ;-) ahahahahahah

    RispondiElimina
  11. @Luca, il tema vero è: comprare campioni. Poi metterli in campo tutti. Punto.

    RispondiElimina
  12. Per luca da gallarate..amico mio..nei libri di storia tra 20 anni si parlerà delle malefatte della triade..di una gloriosa (?) squadra mandata in serie b dai suoi stessi dirigenti a giocare con albinoleffe e frosinone..e di un'altra squadra che nel 2010 ha compiuto un impresa che in italia non era riuscita a nessuno..ma sapete dove stà il bello?CHE LE DUE COSE HANNO UN COMUNE DENOMINATORE..lunga vita a don luciano..

    RispondiElimina
  13. da Luca da Gallarate...pienamente d'accordo con te Simone.

    Caro anonimo....alla luce di quello che è emerso in questi mesi per la faccenda calciopoli mi fai solo tenerezza....poi il bello della storia è che spesso molti se la dimenticano...pensa tu ti sei dimenticato così in fretta di quando l'Inter faceva ridere tutta Italia e la cosa mi consola.

    RispondiElimina
  14. Il bello non so dove sta, ma certamente su "sta" non ci va l'accento...

    RispondiElimina
  15. Il bello della storia è che spesso molti se la dimenticano?ahahah..ma non credo proprio..chi ama il calcio non dimentica..non dimentica la tripletta di serafini in brescia-juve 3-1..non dimentica le lacrime di don luciano..non dimentica un certo avvocato zaccone che implora "dateci la serie b con penalizzazione"..

    RispondiElimina
  16. mea culpa..su sta non ci va l'accento..wow frequentando rubentini si impara un sacco di cose..magari saprete darmi anche qualche dritta su come evadere le tasse eh?

    RispondiElimina
  17. da Luca da Gallarate. Certo che gli interisti hanno proprio il dente avvelenato! mamma mia che tenerezza....comunque la storia caro cucciolotto è piena di episodi comici che Vi riguardano che potrei elencarti con tanto piacere, se non fosse che a me parlare delle altre squadre (specie la vostra) non interessa una cippa...anche perchè questo è un forum prettamente bianconero, ad ogni modo ti ringrazio del farci ricordare ogni volta che scrivi, che esiste sempre chi sta peggio....

    RispondiElimina
  18. oh..ma non siamo mica noi ad avere il dente avvelenato..cucciolotto..sono un assiduo frequentatore del sito di franco rossi e visto e considerato che anche il dr.stenti vi è presente spesso con dei suoi articoli, ove non mancano quasi mai riferimenti alla squadra del triplete, oggi per la prima volta ho deciso di commentare un suo articolo..e apriti cielo..ci voleva un interista per smuovere questo blog eh?ah mi ricollego al mio post precedente..qualora decidessimo di fare lo stadio di proprietà..avete qualche consiglio sulla tipologia dell'acciaio da utilizzare?lunga vita a don luciano

    RispondiElimina
  19. beh...frequenti il Blog di Franco Rossi! grande! ora si spiegano tante cose...mi dispiace di aver perso tempo a risponderti...massì ogni tanto un po' di beneficenza non guasta...ciao nè! cmq informati bene.....i titoloni sono una cosa le notizie un'altra.

    RispondiElimina
  20. Luca lascialo stare quel poveretto....portagli rispetto dopo tutto è pur sempre campione del Tongo...eh scusa del Congo...caspita non mi mi viene proprio! Piero G.

    RispondiElimina
  21. campione del mondo..e lo siamo stati per la terza volta..3..come le champions..ah..l'ultima vinta grazie a don luciano..mi piace ricordarlo..ciao poveretti!

    RispondiElimina
  22. grande....dopo 50 anni te lo puoi permettere. Marco

    RispondiElimina
  23. da Luca da Gallarate: ieri sera si è vista una squadra che se solo avesse un po' di cattiveria in più sotto porta sarebbe devastante, dato il campionato mediocre di quest'anno non dobbiamo mollare, esterni o non esterni il 4-3-3 è la soluzione giusta bisogna insistere aspettando Quagliarella.

    RispondiElimina