mercoledì 4 dicembre 2013

Ecco Brazuca



Vi presento Brazuca, il pallone dei Mondiali brasiliani. Il nome in italiano non suona benissimo, ma ha senso in lingua madre. Il processo di scelta è tradizionalmente uno dei più delicati e questa volta è figlio di una votazione pubblica che ha coinvolto più di un milione di persone. In Brasile è un termine informale che indica uno stile di vita "da brasiliano". Dateci voi l'accezione che preferite.

A vedersi è bellissimo e dal punto di vista tecnico, adidas lo definisce così:

La tecnologia utilizzata per la camera d'aria e la carcassa di brazuca è identica a quella presente nei palloni Tango 12 (UEFA Euro 2012™), Cafusa (2013 FIFA Confederations Cup) e nel famosissimo pallone ufficiale della UEFA Champions League™. Tuttavia, l'innovazione strutturale rappresentata da una particolare simmetria formata da sei pannelli identici e la diversa struttura della superficie migliorano il grip, il controllo, la stabilità e l'aerodinamica in campo. brazuca è stato accuratamente testato per soddisfare e superare tutti i parametri FIFA per un pallone ufficiale, inclusa la capacità di garantire prestazioni ottimali in ogni condizione.