domenica 7 aprile 2013

Ora concentriamoci sul sogno

Dodici punti, che potrebbero diventare meno dopo stasera e la partita tra Napoli e Genoa. E ancor meno dopo Milan-Napoli di domenica prossima. Sono i punti che separano la Juve dallo scudetto.

Dopo aver sofferto in modo strano con uno scassato Pescara, la Juve si trova ad aver disinnescato le prossime trappole: Lazio, Milan e Torino, le tre prossime avversarie, sono ininfluenti. Basterà fare punteggio pieno con Palermo e Cagliari in casa e Atalanta e Samp fuori nelle ultime quattro di campionato. E probabilmente basterà pure meno.

Campionato archiviato, rimane aperta soltanto la variabile su quando i bianconeri diventeranno campioni matematicamente. La quart’ultima, in casa con il Palermo potrebbe essere la partita della festa scudetto. La data è propizia: il 5 maggio.

Ora concentrazione massima sul sogno. Mercoledì tutti allo Stadium a far sentire ai ragazzi la gratitudine per una stagione magnifica. Servirà una Juve molto più veloce e meno sulle gambe rispetto a quella spenta col Pescara, ma se poi il sogno si materializzasse, ci sarebbe addirittura la possibilità di concentrarsi solo sulle ultime tre partite di coppa, visto che il campionato è già in bacheca.