lunedì 25 giugno 2012

Campagna Pirlo Pallone d'Oro


Ha vinto il campionato, è andato in finale della coppa nazionale, è in semifinale all'Europeo. Il tutto da protagonista, tenendo in mano il gioco delle squadre in cui gioca. A uno così non si può negare il sogno di vincere il Pallone d'Oro. Che poi non è una chimera. Posto che Leo Messi non vincerà per la quarta volta a fila, l'unico che può dargli filo da torcere è Cristiano Ronaldo che, per ora, ha lo stesso palmarès. I 55 gol di CR7 valgono i 200 passaggi a partita del Nostro. Quindi, Andrea giocatela.

Che solo il cucchiaio di ieri basta a sigillare la candidatura. In un quarto di finale europeo con l'Inghilterra, sotto di un rigore in una partita dominata e per questo destinata alla beffa, per pensare allo scavetto bisogna essere pazzi come cavalli o geni puri. Pirlo è l'esatto contrario di un folle.

Perciò, permettetemi di lanciare ufficialmente la campagna Pirlo Pallone d'Oro. Che poi, altro non è, che una presa d'atto. Andrea lo merita, per questa stagione e per una carriera che capiremo davvero quanto grande soltanto quando avrà smesso.