lunedì 16 gennaio 2012

I campionati non si vincono (solo) con le piccole (A-Team su LaStampa.it)


I campionati si vincono contro le piccole, è il luogo comune che perseguita il nostro campionato. Non so chi l'abbia instillato, ma è un'idiozia solare. Se l'Inter avesse vinto il derby dello scorso 5 aprile avrebbe vinto lo scudetto. Se, invece di pareggiare, la Roma nella stagione 2009-2010 avesse vinto la partita d'andata con l'Inter avrebbe vinto lo scudetto. E l'avrebbe vinto pure nel 2008 portando a casa una vittoria coi nerazzurri.

Potrei andare avanti ore. Le partite contro le piccole valgono sempre tre punti, ma con le dirette avversarie possono valerne sei e alla fine pesa sempre la classifica avulsa dei primi posti. Alla luce di questa banale considerazione si deve soppesare il presupposto strapotere del Milan su questo campionato. Che, se è pur vero che passeggia con le piccole, come dice lo stesso Conte, con le avversarie dirette diventa piccino piccino. Con le prime cinque del campionato non ha mai vinto e ha racimolato la miseria di due punti: pari interni con Lazio e Udinese e sconfitte con Juve, Inter e Napoli. Con un ruolino così i campionati non si vincono.

Con quelle stesse squadre, invece, la Juve ha totalizzato 11 punti. Sintetizzerei che è più facile sistemare una squadra che fatica con le piccole, piuttosto che farlo con una che viene sistematicamente bastonata dalle grandi.

Quanto all'Inter, al di là della qualità del gioco espressa finora, una rincorsa che non possa prevedere battute d'arresto alla lunga logora. Sei vittorie a fila sono un bottino invidiabile, ma non inedito nel nostro campionato, dove capita spesso. Il più delle volte però non tiene fino in fondo: si ricorderà il filotto della Roma di un paio di stagioni fa, interrotto clamorosamente sul più bello con la sconfitta casalinga con la Samp.

Insomma, in una giornata dove la Juve ha pagato un'evidente flessione (normale dopo la pausa e dopo una corsa come quella di quest'anno), il pareggio contro il Cagliari va letto in controluce. Anche se forse basterebbe leggere la classifica, che sarà pure banale, ma che rimane comunque l'unico metodo che non lascia spazio a dibattiti.

19 commenti:

  1. Gentile Simone,
    il pareggio con il Cagliari vale oro ..... visto che la Giuventus ha giocato a pallavolo nella su aerea e solo un arbitro orbo vi ha graziato!!!

    Alessandro

    RispondiElimina
  2. Sembrerebbe che allo Juventus Stadium il rossoblu è indigesto... Anche col Lecce non siamo stati all'altezza e i 3 punti erano l'unica cosa da salvare; non so se sia un difficile ri-acclimatamento al gelo italico dopo i calori del Dubai oppure i carichi di lavoro fatti proprio a Dubai, ma la flessione è stata evidente, in questo concordo con te fratello Simone. Per il resto chi vivrà vedrà, per ora la classifica è bella, ma non dobbiamo montarci la testa, il Milan secondo me resta sempre il favorito e anche concludere la stagione da secondi in classifica non sarebbe assolutamente da disdegnare, anzi ;)

    RispondiElimina
  3. Lex Luthor per Stenti16 gennaio 2012 12:11

    Sarebbe ora che Marotta salasse la sua zucca!.....MAROTTA SVEGLIAAAAAAAA!!!!!.....ci servono un centrocampista e un centrale di qualità. Caceres secondo te è valido? Lo riprenderesti?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caceres lo abbiamo già avuto e faticava ad avere un ruolo da titolare.

      Elimina
  4. Scusami ma non sono d'accordo...se alla fine, alla juve mancheranno dei punti per scudetto, champions, europa league, saranno per le colpe contro bologna, genoa e cagliari proprio perchè invece milan, inter, lazio, napoli, udinese e roma, le stesse partite le avranno vinte...
    potevamo avere un cuscinetto per domenica prossima, dove, contro la "piccola" atalanta potremmo perdere la testa della classifica a favore del milan (che ha perso praticamente tutti gli scontri diretti)

    e approfitto dello spazio che rendi disponibile, per continuare la mia campagna "contro" marotta, il quale ci ha riempito di mezzi scarti, pacchi e mezze figure che solo il buon conte riesce in qualche modo a gestire facendo un vero e proprio miracolo (vucin ha corso più in un girone di andata che in tutta la sua carriera).
    Abbiamo un dirigente incapace di comprare, di scovare giocatori "forti" ma solo bolsi come era abituato a fare al doria. Inoltre è incapace di vendere...è assurda la gestione di amauri, di iaquinta, di krasic, di elia...
    permettimi ma è un assoluto incapace a certi livelli.

    cordialmente ti saluto
    Roberto

    RispondiElimina
  5. Voglio essere ottimista, ricordandomi che a settembre nessuno credeva che avremmo occupato questa posizione di classifica alla penultima del girone di andata. Detto questo, il pareggio di ieri non mi è andato proprio giù. Sono d'accordo con l'analisi di Simone che i campionati non si vincono solo con le piccole, che è piùà facile aggiustare una squadra che stenta con le piccole che con le grandi e che la classifica è pur sempre il migliore e più sincero metro di giudizio, ma... Ma partite come questa vanno vinte, tanto più che l'inaspettata (?) sconfitta del Milan nel derby ci avrebbe resi sicuri del titolo platonico di campioni d'inverno. Tra l'altro, penso che domenica a Bergamo sarà durissima...
    P.S. Pensate davvero che alla Juve servano soprattutto un centrocampista e un difensore? In fondo, stentiamo a fare gol, nonostante il grande numero di occasioni da rete create, e non penso che Borriello risolverà il problema...

    RispondiElimina
  6. Non te la starai mica già facendo addosso!? Parrebbe.

    RispondiElimina
  7. Caro sig. Stenti, concordo su tutto quello che ha detto. I punti valgono tutti uguali; il rendimento con le piccole della juve è accettabile contro le piccole e straordinario contro le c.d. grandi e i bianconeri meritano il primo posto ampiamente. Il rendimento disastroso del milan contro le grandi è dovuto al fatto che il milan non è una grande squadra, ma ha i due giocatori migliori del campionato(Ibra e thiago) in due ruoli chiave quali l'attaccante e il leader difensivo e questo fa si che il milan con le piccole passeggi, perchè la difesa tiene e in attacco ibra basta e avanza; contro chi invece marca bene ibra come ha fatto la juve o come ha fatto l'inter ieri il milan arranca perchè ha un centrocampo che di più scarsi è difficile trovarne; la juve sta facendo bene sì per il merito di Conte ma soprattutto grazie ad un centrocampo fortissimo che tutti in Italia sottovalutano. La juve fatica contro chi ha il coraggio di osare e non contro chi si chiude, perchè se i nostri centrocampisti sono liberi di giocare a calcio e basta non esiste alcuna squadra che possa fermarli; l'azione del gol di Vucinic è troppo bella e nessuno può nascondere la sua bellezza.

    RispondiElimina
  8. Ciao Simone.....secondo me si sono abituati tutti (e troppo in fretta) troppo bene....dico io...siamo imbattuti dopo 18 giornate (record) siamo primi in classifica davanti alle milanesi....leggete solo i nomi delle coppie difensive di inter e milan, nesta thiago -silva e samuel - lucio..noi bonucci - barzagli e abbiamo la miglior difesa!!!!! vogliamo parlarne???? stiamo facendo i miracoli e la gente si lamenta, non ci vogliono gli scienziati per far notare che ci sono delle lacune, ma ditemi un difensore da prendere ora che faccia la differenza! vedete fenomeni???? Caceres se arriva è un buon giocatore ma non parliamo di un mostro...

    Insomma diamo fiducia ad una squadra che ci fa divertire quasi tutte le domeniche, la classifica va guardata a marzo e li capiremo molte cose...e comunque se avete visto il derby vi sarete resi conto che abbiamo poco da lamentarci perchè è stato uno spettacolo indegno.

    RispondiElimina
  9. Proprio nulla da aggiungere, Luca.

    RispondiElimina
  10. Vorrei solo ricordare a chi critica sempre Marotta (che per carità di errori ne ha fatti come tutti quanti, però il primo anno se permettete glielo si può perdonare visto da dove veniva e per il fatto che si sia fidato di Del neri perchè lo conosceva bene) che siamo primi in classifica con tutti i presunti somari da lui acquistati. Va bene essere critici, però non è giusto esagerare. Ad esempio si criticano tanto i nostri centrali, ma se Bonucci e Chiellini lasciano a desiderare (molto simili in quanto a cappelle improvvise e senza preavviso) Barzagli da quando è arrivato stà facendo cose egregie e di meglio in giro c'è veramente poco.
    Spero solo che abbiano capito che a noi serve un solo centrale o un solo laterale di livello mondiale a seconda di dove vogliamo mettere il Chiello, altrimenti bisogna rinunciare anche a lui perchè Barzagli è molto meglio.
    Infine siamo una delle migliori difese, unici imbattuti dopo una mezza rivoluzione estiva e ci lamentiamo???
    Ma siamo proprio incontentabili...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. caro a.j... essere incontentabile è quello che ti permette di essere primi, calcisticamente parlando... Marotta lo critico perchè non è adeguato a ruolo che ha nella società in cui è. lo critico perchè ha promesso tre campioni e non lo ha fatto: sono le sue stesse parole che lo condannano, non quelle dei suoi detrattori.
      inoltre, personalmente, non critico chiellini e bonucci ma il fatto che ci sia assoluta necessità di un cambio per barzagli e bonucci e non si riesca a prendere un difensore attendibile se non un nostro scarto...strapagandolo tra l'altro... l'incompetenza di marotta in tal senso è proprio questa: voler acquistare uno scarso come caceres e inoltre, non riuscirlo a prendere!
      ciao
      Roberto

      Elimina
  11. Io non so se dobbiamo vincere il campionato, ma so che per andare anche solo in Cl le piccole le devi battere

    RispondiElimina
  12. Tyler, nel titolo c'è una parentesi.

    RispondiElimina
  13. Lex Luthor per Stenti18 gennaio 2012 09:24

    Simone, ma tu lo conosci Guarin?.....non è un po' rischioso puntare su un centrocampista straniero che gioca in Spagna?....visti comunque i tempi di adattamento al campionato italiano....

    RispondiElimina
  14. Nemmeno io lo conosco, e sarei interessato a saperne di più. Dicono però che sia un affidabile jolly e che può ricoprire tutti i ruoli di centrocampo. Credo comunque che non giochi in Spagna ma in Portogallo, nel Porto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, gioca nel Porto. Centrocampista centrale o laterale destro. Come interditore non è un Vidal e a quasi 26 anni ancora non sembra del tutto compiuto. Un potenziale rincalzo per il trio titolare Pirlo-Marchisio-Vidal. Di certo i top player sono altri.

      Elimina
  15. Sì nel Porto!....scusate.....quindi in un campionato abbastanza ridicolo (e sono largo). Simone, non è che Vidal sia un top player.....è un buon giocatore.....di sicuro non cercato dal Barcellona....cioè, un giocatore che va bene per vincere 'sto campionato....ma non per passare le Alpi....Comunque sia noto che Marotta ha le idee sempre più chiare : Caceres, Guarin, Behrami, Palombo, Bocchetti, Kuzmanovic....
    @Simone : quelli poi così detti "duttili" o "un po' bravi dappertutto", in my opinion non sono buoni a niente!....a meno che non si parli del clone di Neskeens....

    RispondiElimina
  16. Oltretutto, pare che nel caso di Guarin ci vogliano più di 10 milioni di euro... Non mi pare l'affare del secolo...

    RispondiElimina